Niente regole… l’inizio di tutto e niente… solo la legge del più forte!

Fin da piccolo sono cresciuto con questo concetto di vita, al contrario dei mie coetanei che andavano al parco a giocare, io ci andavo per altre ragioni… . E così per gli anni a seguire, dalle compagnie di quartiere alle città di appartenenza la regola era sempre la stessa: La ragione è del più forte!
I miei stereotipi non erano certo quelli che ci si aspetterebbe da un ragazzo di 15 anni e gli errori sommandosi cominciavo ad avere numeri importanti. Non entro nel merito degli sbagli ne tanto meno di ciò che ho fatto, visto che non sono esperienze di cui fregiarsi…
Gli sport da combattimento sono state tra le poche cose buone che mi hanno accompagnato in questa vita turbolenta, permettendomi di lavorare nei locali come buttafuori e Bodyguard.

La mia natura… purtroppo non cambia! Dalla Milano nera a San Paolo in Brasile dove vivo per un anno per finire in Sud Africa fino in Portogallo a Lisbona.
Che dire, niente di buono… droga, risse, rapine, queste sono state la costante che mi ha portato a dover pagare un prezzo alto.
Quando guardavo fuori, immaginavo come sarebbe potuta essere diversa la mia vita.  Immaginavo dove mi sarei potuto trovare, e non qui a pagare per gli errori commessi. Forse è giusto così, d’altronde… non c’è stato mai nessuno che cercasse di dirmi cosa fosse giusto o sbagliato… ero solo ed ho continuato ad andare in una direzione che per assurdo pensavo fosse quella giusta. Ora vedo tutto con occhi diversi, adesso voglio vivere.
Voglio vivere una vita diversa, voglio ripulirmi l’anima.
Ma voglio farlo a modo mio! Entrerò in gabbia, dove per la prima volta oltre all’avversario tutto è reale, comprese le regole del gioco.
Un’abitudine alla quale ero estraneo ma che ho voluto fare mia!

Sono pronto ad affrontare il mio destino qualunque esso sia e, indipendentemente dal verdetto, da quel momento  sarò un uomo migliore!!!